ARKOM, amministrazioni condominiali

Gestiamo immobili per professione

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Riforma del condominio è legge. 20 nov 2012

E-mail Stampa PDF

La riforma del condominio diventa legge. La commissione Giustizia del Senato con voto praticamente unanime ha approvato in sede legislativa il progetto di legge così com'era stato modificato alla Camera. Il testo prevede, tra l'altro, il fatto che non si possa più vietare nei condomini la presenza di animali. Ma detta anche nuove regole per la figura dell'amministratore.

Queste le principali novità:

NO AD AMMINISTRATORE CONDANNATO - L' amministratore resterà in carica due anni; dovrà avere requisiti di formazione e onorabilità, non dovrà essere stato condannato per delitti contro la Pubblica Amministrazione. Dovrà avere almeno il diploma di maturità, aver frequentato un apposito corso e, ove ciò sia richiesto dall'assemblea, stipulare una speciale polizza assicurativa a tutela dai rischi derivanti dal proprio operato. L'amministratore potrà essere licenziato prima della fine del mandato qualora abbia commesso gravi irregolarità fiscali o non abbia aperto o utilizzato il conto corrente condominiale. Dovrà indicare quanto chiede come compenso al momento della nomina. In caso di condomino 'moroso', l'amministratore potrà procedere con l'ingiunzione senza chiedere una preventiva autorizzazione dell'assemblea e potrà comunicare ai creditori i dati di chi non paga. Questi così potranno agire in prima battuta sui 'morosi'. Se la mora dura più di 6 mesi dovrà sospendere il condomino debitore dalla fruizione dei servizi comuni

RISCALDAMENTO 'LIBERO': Chi si vuole 'staccare' dall'impianto centralizzato potrà farlo senza dover attendere il benestare dell'assemblea, ma a patto di non creare pregiudizi agli altri e di continuare a pagare la manutenzione straordinaria dell'impianto condominiale.

CALA IL QUORUM: Quorum più basso (dovrà essere pari alla maggioranza degli intervenuti in assemblea, che rappresentino almeno la metà dei millesimi) per deliberare, ad esempio, l'installazione di impianti di videosorveglianza sulle parti comuni dell'edificio. Uguale il quorum per deliberare l'installazione di impianti per la produzione di energia eolica, solare o comunque rinnovabile, anche da parte di terzi che conseguano a titolo oneroso un diritto reale o personale di godimento del lastrico solare o di altra idonea superficie comune. Stessa maggioranza anche per deliberare l'attivazione, a cura dell'amministratore e a spese dei condomini, di un sito internet del condominio, ad accesso individuale protetto da una password, per consultare e stampare in formato digitale i rendiconti mensili e gli altri documenti dell'assemblea. Basteranno i quattro quinti dei consensi, infine, per il cambio di destinazione d'uso dei locali comuni. Potranno impugnare le delibere assembleari, per annullarle, anche i condomini che si sono astenuti. Mediazione obbligatoria in caso di controversie.

CONDOMINI 'APERTI' AD ANIMALI: Non si potrà più vietare a nessuno di tenere animali in casa. Ma questi dovranno essere 'domestici'.

NO A CONDOMINI 'MOLESTI': Maggior rigore contro chi arreca danni o disturba. Per chi viola il regolamento condominiale la sanzione è stata aggiornata: da 0,052 euro (pari a 100 lire) a 200 euro. In caso di recidiva si arriva a 800 euro

Ultimo aggiornamento Martedì 20 Novembre 2012 23:08  

MENU PRINCIPALE

Warning: Parameter 1 to modMainMenuHelper::buildXML() expected to be a reference, value given in /web/htdocs/www.arkomnet.com/home/libraries/joomla/cache/handler/callback.php on line 99

IL CONDOMINIO: norme e regole

Warning: Parameter 1 to modMainMenuHelper::buildXML() expected to be a reference, value given in /web/htdocs/www.arkomnet.com/home/libraries/joomla/cache/handler/callback.php on line 99

Siti collegati

Warning: Parameter 1 to modMainMenuHelper::buildXML() expected to be a reference, value given in /web/htdocs/www.arkomnet.com/home/libraries/joomla/cache/handler/callback.php on line 99

ISTAT

  • Indici dei prezzi al consumo
    A Luglio NIC +0,3% su giugno +2,7% in un anno
  • Commercio estero
    A giugno il saldo complessivo è -1,8 miliardi di euro
  • La vita quotidiana
    Anno 2010
  • Stima preliminare del Pil
    Nel II trimestre 2011 +0,3% sul I trimestre 2011, +0,8% su anno
  • Indice della produzione industriale
    A giugno +0,2% su base annua
  • I gruppi di impresa in Italia
    Nel 2009 sono più di 80.000 con 5,7 milioni di addetti
  • Statistiche culturali
    Anni 2008 e 2009
  • Indici dei prezzi alla produzione dei prodotti energetici
    Giugno 2011
  • Occupati e disoccupati: stime provvisorie
    A giugno -0,1% gli occupati, -0,3% i disoccupati
  • Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali
    A giugno +0,1 % su maggio +4,3% in un anno
  • Bilancio demografico mensile
    Il bilancio demografico mensile nel periodo Gennaio-Novembre 2006

  • Comune di Vicenza: Tutte le notizie
  • Musei civici, a fine ottobre già superato il totale del 2016
    “Il 7 ottobre, data di apertura della mostra su Van Gogh in Basilica palladiana, il numero dei visitatori dei musei civici ha raggiunto quota 231.451, cifra di poco inferiore (7.152) ai visitatori dell’intero 2016, pari a 238.603, quota raggiunta attorno al 14 ottobre 2017. Ciò è indice che il lavoro fatto in questi anni sta portando i frutti sperati - annuncia con soddisfazione il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci -. Con la fine di ottobre 2017 i musei civici hanno evidentemente già superato il numero dei visitatori dell’ intero 2016, e chiuderemo l’anno segnando l’ennesimo record. Quattro anni segnati da una costante crescita dei visitatori: un risultato davvero eccezionale”. Sono, infatti già 260.727 gli ingressi dell'anno registrati alla data 31 ottobre 2017 nei musei civici cittadini, Teatro Olimpico, Palazzo Chiericati, chiesa di Santa Corona, Museo Naturalistico Archeologico, Museo del Risorgimento e della Resistenza, con un aumento del 9,27% rispetto al 2016 che ha totalizzato a fine anno 238.603 presenze. Osservando i dati dei singoli musei, si vede come un aumento considerevole di presenze, pari al 156,48%, ha interessato in particolare il Museo del Risorgimento e della Resistenza che da gennaio 2017 prevede l’ingresso gratuito (6.133 nel 2016, 15.730 nel 2017). Aumenti di un certo rilievo hanno interessato anche il Teatro Olimpico (124.667 nel 2016, 127.146 nel 2017), Palazzo Chiericati (52.348 nel 2016, 62.844 nel 2017) e il Museo Naturalistico Archeologico (10.673 nel 2016, 12.282 nel 2017). Il maggior numero di visitatori rispetto allo stesso periodo del 2016 si distribuisce lungo tutti i mesi dell'anno, con un picco significativo nel mese di ottobre, in corrispondenza dell’apertura della mostra “Van Gogh. Tra il grano e il cielo": se aottobre 2016 i visitatori dei musei sono stati 28.114, a ottobre del 2017 sono diventati 34.563, con un aumento di 6.451 unità, pari al 22,65%. Ottimi anche gli aumenti registrati rispetto ai mesi corrispondenti dell'anno per quanto riguarda febbraio con un aumento del 66,06% (9.626 nel 2016, 15.985 nel 2017), aprile con una crescita del 43,91% (30.163 nel 2016, 43.407 nel 2017). In giugno l’aumento è stato del 42,22% (17.057 nel 2016, 24.258 nel 2017), in gennaio del 27,77% (12.783 nel 2016, 16.333 nel 2017), in marzo del 27,23% (20.164 nel 2016, 25.655 nel 2017). “E’ un risultato più che soddisfacente - prosegue il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci - che premia gli sforzi fatti per rendere sempre più appetibile la visita alla nostra, già splendida, città. Certo le grandi mostre che abbiamo organizzato in questi anni – la quarta in corso in Basilica palladiana – hanno certamente dato visibilità al centro storico palladiano e fatto conoscere ad un pubblico più vasto le potenzialità di Vicenza. Accanto a questo gli investimenti su palazzo Chiericati, che mirano a trasformare la dimora palladiana, sede della pinacoteca cittadina, in un museo di livello europeo, hanno certamente attratto, in particolare i vicentini, che hanno potuto ammirare il museo che raccoglie la storia della città con il curato riallestimento dopo l’apertura dell’ala novecentesca. Inoltre in città spesso giungono troupe televisive pronte a raccontare la bellezza della città di Vicenza al grande pubblico, come accaduto recentemente con la trasmissione Unomattina di Rai 1, per fare solo un esempio”.  
  • Svt, avviso per la nomina di un rappresentante nel consiglio di amministrazione
    Il sindaco deve procedere alla nomina di un componente del consiglio di amministrazione di S.v.t. Società Vicentina Trasporti srl. Gli interessati devono presentare la candidatura corredata di curriculum vitae, con indicate esperienze, competenze e conoscenze; dichiarazione di adesione agli indirizzi generali di governo approvati dal consiglio comunale; dichiarazione di insussistenza di cause di ineleggibilità, incompatibilità ed inconferibilità previste dalla legge, dallo statuto comunale e dallo statuto dell’ente; elenco degli incarichi che si ricoprono o che si sono ricoperti nei 5 anni precedenti alla data di presentazione della candidatura, anche nel caso in cui gli stessi nel frattempo siano cessati; elenco delle eventuali condanne subite per reati commessi contro la pubblica amministrazione; copia del documento d’identità, salvo che non si presenti la candidatura di persona all’ufficio protocollo. Le candidature dovranno pervenire entro le ore 12 di lunedì 4 dicembre all’ufficio Protocollo, in corso Palladio 98, o tramite pec a vicenza@cert.comune.vicenza.it o a segreteriagen@comune.vicenza.it. Tutte le informazioni sono contenute nell'avviso pubblicato su questo sito. Per ulteriori chiarimenti è possibile rivolgersi alla segreteria generale, 0444221163, segreteriagen@comune.vicenza.it.
  • Giornata nazionale dell'albero, 10 nuove piante nel giardino della scuola Ambrosoli
    Lunedì 21 novembre ricorre la Giornata nazionale dell'albero, istituita dal Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare con l'obiettivo di sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza del patrimonio arboreo e boschivo mondiale ed italiano. Quest'anno l'iniziativa è stata festeggiata dall'amministrazione comunale e dalle associazioni Amici dei Parchi e Legambiente con la simbolica messa a dimora di 10 nuove piante nel giardino della scuola secondaria di primo grado G. Ambrosoli, in via Bellini 106 (circoscrizione 6). Erano presenti l'assessore alla cura urbana Cristina Balbi, l'assessore alla semplificazione e innovazione Filippo Zanetti, il vicepresidente di Legambiente Vicenza Adriano Battagin, Luisa Manfredini dell'associazione Amici dei Parchi, il presidente dell'ordine dei dottori agronomi e dei dottori forestali della provincia di Vicenza Domenico Maltauro e il consigliere Manola Carollo, la dirigente dell'Istituto Comprensivo Vicenza 9 Simonetta Bertarelli, gli alunni e gli insegnanti della scuola secondaria di primo grado G. Ambrosoli. Era presente anche Karina Paola Rodriguez, presidente di Arciragazzi Vicenza che da tre anni collabora con Legambiente per ricordare la giornata dei diritti del bambino che, ogni anno, si tiene il 20 novembre. “Questa mattina a scuola si è tenuta la Festa dell'albero con attività didattiche proposte da alcune associazioni che da anni collaborano con il Comune, quali Legambiente Vicenza e Amici dei parchi, le quali hanno parlato ai ragazzi dell'importanza di salvaguardare l'ambiente e influire sul decoro urbano della città, rendendola più accogliente e sostenibile con azioni concrete come la piantumazione di alberi nei parchi cittadini e nei cortili scolastici – ha spiegato l'assessore alla cura urbana Cristina Balbi –. Abbiamo, infatti, messo a dimora 10 nuovi alberi nel giardino della scuola Ambrosoli, che sono andati a sostituire quelli arrivati a fine ciclo vitale. È pronto un progetto di piantumazione di nuovi alberi in città, con l'obiettivo primario di reintegrare le piante che in questi ultimi anni sono arrivate alla fine del loro ciclo. Ringrazio le associazioni che oggi hanno sensibilizzato i ragazzi sul tema e che ogni anno lavorano per offrire attività sempre più strutturate". “In occasione della Giornata nazionale degli alberi presentiamo oggi il certificato arboreo, un'iniziativa del Comune di Vicenza che vede, per ogni nuovo nato, l'impegno dell'amministrazione comunale a piantare un albero in città – ha precisato l'assessore alla semplificazione e innovazione Filippo Zanetti –. Nel certificato che verrà rilasciato ai genitori, accanto al nome del bambino, sarà indicato il tipo di albero messo a dimora per il neonato registrato all’anagrafe e il luogo in cui è stato collocato. L'iniziativa intende promuovere la cultura del rispetto dell’ambiente, facendosi tramite di un messaggio di speranza per le nuove generazioni”. Al posto di un filare di pioppi cipressini giunti a fine ciclo vitale sono stati messi a dimora, infatti, 6 “peri da fiore” (Pyrus calleryana chanticleer), alti 350 centimetri, e 4 “spino di Giuda” (Gleditsia triacanthos Skyline), alti 400 centimetri. Con l'occasione l'assessore Zanetti ha presentato il "certificato arboreo" che verrà rilasciato dall'ufficio di Stato civile, contestualmente all'atto di nascita, ai genitori dei nuovi nati nel Comune di Vicenza, e che riporterà il tipo di albero associato al neonato e il luogo della sua piantumazione. Il certificato arboreo è stato realizzato con il contribuito dell'artista vicentino Osvaldo Casanova che ha concesso gratuitamente l’utilizzo di una sua illustrazione realizzata appositamente per l’iniziativa. “Ho accettato con entusiasmo la proposta di illustrare il certificato arboreo – ha spiegato Casanova – perché ho un forte legame con la mia città e perché considero molto importante che nei nostri concittadini più piccoli cresca la consapevolezza che la natura deve essere amata e rispettata per poter vivere tutti in un ambiente più sano e meno inquinato”. Casanova, originario di Lonigo, è pubblicitario, grafico, illustratore, copywriter e vignettista con progetti artistici sviluppati in Italia e all’estero dedicati alla musica, all'editoria, allo sport e alla pubblicità e con all’attivo partecipazioni a diverse esposizioni personali e collettive. La cosiddetta Anagrafe dell'albero rappresenta l'evoluzione dell'iniziativa nazionale “Un albero per ogni bimbo nato” e certificherà via via l'effettiva piantumazione dei nuovi alberi, implementando il cosiddetto “bilancio arboreo”, un documento che il sindaco dovrà produrre a fine mandato secondo quanto previsto dalla legge sullo sviluppo degli spazi verdi urbani. Durante la mattinata il presidente dell'ordine dei dottori agronomi e dei dottori forestali della provincia di Vicenza Domenico Maltauro ha illustrato, inoltre, le schede arboree degli alberi monumentali e dei filari alberati che, per caratteristiche dimensionali o di pregio, sono da sottoporre al vincolo di tutela per l'inserimento nell'elenco degli Alberi Monumentali del Veneto, con il quale è stata riconosciuta la monumentalità a 92 soggetti arborei, ritenuti particolamente meritevoli per gli aspetti botanico, ambientale, genetico, paesaggistico, storico e culturale. Nei prossimi giorni sul sito del Comune verrà pubblicati il documento informativo sul ciclo vitale della pianta e sul corretto approccio alla potatura conservativa del bene arboreo realizzato a cura dell'ordine dei dottori agronomi e dei dottori forestali della provincia di Vicenza con l'obiettivo di migliorare l'approccio conoscitivo del cittadino sull'importanza e sul rispetto dell'albero nell'ambiente urbanizzato. La Festa dell’albero ha l'obiettivo di promuovere l’importanza del verde per contrastare le emissioni di CO2, prevenire il rischio idrogeologico e la perdita di biodiversità. Quest’anno attraverso il motto “Il futuro non si brucia!” si intende porre l’attenzione su un altro tema strettamente legato all’importanza della tutela degli alberi, ovvero il contrasto agli incendi boschivi, fenomeno che purtroppo ogni estate si ripresenta portando alla perdita di centinaia di migliaia di ettari di boschi e foreste. L'invito a mettere a dimora nuovi alberi è un'occasione per restituire alla comunità spazi belli e accoglienti, ma anche per compensare la perdita di tanti alberi a causa degli incendi,  coinvolgendo bambini, ragazzi, insegnanti, genitori, nonni, volontari e amministratori.
  • Stradella Sansigoli e via Cappellari, dal 27 novembre lavori per la salvaguardia idraulica
    Lunedì 27 novembre prenderanno il via i lavori in stradella Sansigoli (nella zona dell’ospedale), all’altezza del civico 12, per la realizzazione di un nuovo impianto di sollevamento delle acque meteoriche per la salvaguardia idraulica della città. L’intervento durerà 40 giorni circa, se le condizioni meteo lo consentiranno. Sarà interessata tutta la carreggiata stradale di Stradella Sansigoli e, poiché di ridotte dimensioni, sarà chiusa al transito. Sarà sempre consentito l’ingresso e l’uscita (da via Fratelli Bandiera) dei residenti, a cui potrebbe essere chiesto di uscire con le auto la mattina e rientrare la sera, compatibilmente con le esigenze di sicurezza legate all’esecuzione delle opere. Inoltre in via Cappellari saranno previsti restringimenti. In questi giorni verrà consegnata la lettera ai residenti, firmata dall’assessore alla cura urbana Cristina Balbi, che informa sull’avvio del cantiere e che fornisce numeri di telefono per informazioni o emergenze. I lavori prevedono, oltre che la realizzazione dell'impianto di sollevamento progettato per risolvere le criticità idrauliche, anche l'installazione di due elettropompe sommergibili, una tubazione di mandata del sollevamento per la fognatura bianca di via Cappellari e una valvola a battente in corrispondenza allo scarico nell'Astichello. Non sarà quindi più necessario utilizzare l'idrovora che, in caso di forti piene dell'Astichello, veniva puntualmente installata a cura di Acque Vicentine.  
  • Ascanio Celestini con “Pueblo” venerdì 24 novembre al Teatro Astra
    “Laika”, ospitato al Teatro Astra nel 2016, era stato unanimemente acclamato come una delle migliori prove teatrali della sua carriera. Ed ora, a poche settimane dal debutto dello scorso ottobre al Romaeuropa Festival, Ascanio Celestini torna sul palcoscenico vicentino con “PUEBLO”, suo ultimo lavoro nonché seconda parte della trilogia sulle periferie, con cui l’attore e autore romano torna sui luoghi del precedente spettacolo – il bar, il centro commerciale, il marciapiede – per restituire un universo fatto di povertà, ma capace di brillare come un diamante di rara bellezza: un mondo senza dèi, proprio come quello di “Laika”, in cui, nonostante tutto, molti miracoli dovranno accadere. L’appuntamento è per venerdì 24 novembre (ore 21), all’interno del cartellone di “Terrestri 2017/18” curato dal Centro di Produzione Teatrale La Piccionaia per ilComune di Vicenza con il sostegno di Ministero dei Beni Culturali, Regione Veneto e Provincia di Vicenza.Come accadde per “Laika”, anche “PUEBLO” ha visto esaurirsi in poche ore i biglietti, ma sarà possibile acquistare gli ultimi posti disponibili con lista d’attesa al botteghino del teatro a partire dalle ore 20. Lo spettacolo, che prima del debutto romano è stato presentato anche al Festival Internazionale Biennale di Liège e poi a Bruxelles e a Parigi, sta ricevendo dalla critica nazionale una pioggia di consensi, che non solo confermano Celestini come uno dei migliori narratori del teatro italiano, ma che ne disegnano un ritratto sempre più vicino a quello di un poeta, di uno struggente e magnifico cantastorie capace di raccontare con ostinata speranza le storie di coloro che speranza non hanno, gli “ultimi” e gli emarginati. Un cantore, secondo l’autorevole penna di Andrea Porcheddu, “capace di abbracciare in uno sguardo empatico le miserie dell’umanità e di trovarvi poesia, gentilezza, candore, dignità, pudore”. Barboni, prostitute, facchini, zingari, giocatori d’azzardo: accompagnato dalla fisarmonica di Gianluca Casadei, Celestini porta in scena la voce di un’umanità ai margini, quella della sua Roma popolare e periferica, ma allo stesso tempo universale. Come quella di Valentina, giovane cassiera che sogna di essere regina in un regno popolato dalle storie feroci e poetiche di altrettanti personaggi disillusi e traditi dalla vita; o di Domenica, una barbona che non chiede l’elemosina ed è innamorata di Said, africano facchino in un grande magazzino; e di tanti altri, le cui storie si incrociano nel bar di una ex prostituta, dove in qualche maniera tutti finiscono. “Personaggi che non hanno alcun potere e spesso stentano a sopravvivere – spiega Celestini -, ma si aspettano continuamente che il mondo gli mostrerà qualcosa di prodigioso. Ci credono talmente tanto che alla fine il prodigio accade. Ignorano il potere di Dio o degli eserciti, ma hanno un’umanità molto evidente, il cui tratto principale è la debolezza: sono deboli anche quando sono violenti, sono deboli anche quando sono cattivi, sono deboli anche quando sono colpevoli. La loro forza e la loro debolezza sono la stessa cosa e, per questo, vorrei che riuscissero a rappresentarla per intero. Questo spero di provocare: che lo spettatore professionista borghese, il giovane laureato o lo studente che ancora abita coi genitori si identifichi in un barbone o in una prostituta rumena, non perché vive la stessa condizione sociale, ma la stessa condizione umana”. Biglietti: intero € 18 l’intero, ridotto € 15. Informazioni per il pubblico: Ufficio Teatro Astra, Contrà Barche 55 – Vicenza; telefono 0444 323725, info@teatroastra.it, www.teatroastra.it  
  • Il Giornale di Vicenza

  • Un Lungobrenta Hemingway progettato dagli studenti
    Gli studenti delle scuole superiori ed il  Comune al lavoro insieme  «Approfittiamo dei lavori sul Ponte per cambiare volto alla zona»
  • Cedimento della fognatura E la strada frana due volte
    Chiuso con l'asfalto ma si è ricreato il giorno dopo  Il Comune: «Problema imputabile allo spostamento di tubature sottostanti. Interverrà Acque Vicentine»
  • Tributo ai Pink Floyd con Big One a Marostica
  • Pastorelli e il Vicenza: "Presto sarò presidente"
  • Menu trilingue a Vicenza Ma l’obbligo è sconosciuto
    LA NORMATIVA. Nel regolamento dei plateatici è previsto che i prodotti dei locali pubblici siano presentati in almeno tre lingue, ma nessuno lo sa. La disposizione risale al 2005. Molti bar e ristoranti del centro hanno solo la versione in inglese «Nessuno ci ha mai avvisati»
  • Vicenza, lo scafista killer ha fatto perdere le tracce
    Per la questura persone come il nigeriano «vanno allontanate dalla città»: ordinato il rintraccio   Ma dopo l'ultimo controllo  l'africano non si trova
  • Tir trancia i cavi elettrici Linea ferroviaria sospesa
  • Colpaccio Vicenza Pazienza ha firmato
  • Real Vicenza, corsa finita Rinuncia alla Lega Pro
  • Comune di Valdagno re delle destinazioni 5X1000
  • Panda contro camion Grave un 19enne
  • Parità di genere, è polemica Fedeli contestata a Vicenza
  • Troppe nutrie sugli argini Il sindaco: «Potete sparare»
  • Schianto mortale il guidatore aveva bevuto
    Inchiesta per omicidio colposo a carico dell'automobilista  Il pm ha disposto l'autopsia  sul corpo dellla vittima di 37 anni
  • «Le figlie fecero uccidere la madre»
    Alessandra Cusin condannata all'ergastolo è in attesa della Cassazione. Un preside leoniceno  all'epoca fu arrestato e prosciolto
  • Il condominio: Ultime

  • Condominio: l`acqua non si stacca ai morosi
    di Marina Crisafi – I condomini morosi non possono essere lasciati a secco. Bisogna garantire il quantitativo minimo vitale pari a 50 litri per abitante al giorno. Lo ha statuito il tribunale di Bologna (ordinanza del 15 settembr...
  • Legittimazione attiva: l`ammissibilità del ricorso incidentale del singolo condomino al vaglio delle sezioni unite?
    Avv. Paolo Accoti - Può ritenersi ammissibile l`impugnazione incidentale proveniente dal singolo condomino in ipotesi di soccombenza, parziale o reciproca, del condominio nei precedenti gradi di giudizio, allorquando il condominio per mez...
  • Vendita casa: chi paga gli arretrati delle spese di condominio?
    di Redazione - In caso di vendita di un immobile condominiale, il nuovo acquirente è tenuto a pagare le spese arretrate entro il biennio antecedente l`acquisto. Così si è espresso il tribunale di Parma, con la recente...
  • Cassazione: augurare la morte all`amministratore di condominio non è reato di minaccia
    di Lucia Izzo - Tumultuoso scambio di battute tra due donne contro l````````amministrazione del condominio, a cui viene augurata una morte per malattia e promesso di "fargliela pagare" per l````````operato...
  • In arrivo il contributo statale per i defibrillatori in condominio
    di Marina Crisafi – Un contributo statale per agevolare l`acquisto dei defibrillatori in condominio (Dae) e una riduzione dell`Iva dal 22% al 4%. È quanto prevede una proposta di legge presentata il 29 settembre alla Camera ...
  • Condominio: come si propone ai condomini il nuovo amministratore?
    Avv. Isabella Vulcano - Come si propone ai condomini il nuovo amministratore? Il procedimento relativo all`ingresso in condominio del nuovo amministratore si traduce in alcuni semplici passaggi. Condominio: il nuovo amministratore...
  • Condominio: il vicino va risarcito per i cattivi odori della canna fumaria
    di Valeria Zeppilli – I condomini che sono costretti a sopportare quotidianamente gli odori provenienti dalla canna fumaria dei vicini vanno risarciti dei danni subiti in conseguenza delle sgradevoli immissioni. Una simile...
  • Condominio: suonare insistentemente il campanello è reato
    di Valeria Zeppilli – Il reato di molestia o disturbo alle persone può essere integrato da molteplici comportamenti, quale anche il suonare ripetutamente il campanello della vicina. Con la sentenza numero 26336...
  • Condominio: impugnazione di delibera assembleare con vizi sanati e fac-simile di comparsa
    Avv. Errico Tammaro - La delibera assembleare avente ad oggetto la nomina di un nuovo amministratore del condominio può essere impugnata dai condomini/proprietari di unità immobiliari poste all`interno del condominio stesso. L`ammi...
  • Condominio: esente da colpa l`amministratore se si scivola dalle scale sui resti di un sacchetto d`immondizia
    Avv. Paolo Accoti - L`art. 2051 c.c. prevede la responsabilità per i danni da cosa in custodia, fondandola sulla presunzione di colpa di colui che ha un dovere giuridico di custodia sull`oggetto che ha prodotto il danno. Tale re...