ARKOM, amministrazioni condominiali

Gestiamo immobili per professione

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Collaborano con lo studio Arkom
Contatti

Tra i principali obiettivi dello studio vi è senza dubbio quello di volere garantire ai propri clienti la sicurezza di avere risposte certe e professionalmente affidabili. E' per questo che per ogni campo di applicazione lo studio ha selezionato dei collaboratori seri e affidabili.

# Nome Ruolo E-mail Telefono Cellulare Fax
1 Impianti Elettrici Rigo Tiziano 0444270144 3356581821 0444270144
2 Impianti elettrici Tec Impianti Questo indirizzo e-mail è protetto dal bot spam. Devi avere Javascript attivato per vederlo. 0444502021 0444303401
3 Termoidraulica Tonello Questo indirizzo e-mail è protetto dal bot spam. Devi avere Javascript attivato per vederlo. 0444533540 0444240351
4 Termoidraulica Loro e Donello Questo indirizzo e-mail è protetto dal bot spam. Devi avere Javascript attivato per vederlo. 0444795623 0444795623
5 Studio Tecnico Geom. Claudio Lanza Questo indirizzo e-mail è protetto dal bot spam. Devi avere Javascript attivato per vederlo. 3479038938 04441830378
6 Studio Legale Avv. Russo Questo indirizzo e-mail è protetto dal bot spam. Devi avere Javascript attivato per vederlo. 0444515502 0444305544
7 Studio Legale Paola Dal Cengio 0444322029 04441833525
8 Architetto Giovanni Bassi 0444 349757 0444 1801831
9 Manutenzioni - CM manutenzioni varie Questo indirizzo e-mail è protetto dal bot spam. Devi avere Javascript attivato per vederlo. 3383447158

MENU PRINCIPALE

Warning: Parameter 1 to modMainMenuHelper::buildXML() expected to be a reference, value given in /web/htdocs/www.arkomnet.com/home/libraries/joomla/cache/handler/callback.php on line 99

IL CONDOMINIO: norme e regole

Warning: Parameter 1 to modMainMenuHelper::buildXML() expected to be a reference, value given in /web/htdocs/www.arkomnet.com/home/libraries/joomla/cache/handler/callback.php on line 99

Comune di Vicenza: Tutte le notizie
  • Informagiovani, consigli per chi ha in programma di studiare o lavorare in Canada
    È dedicato a chi sta valutando o ha in programma di studiare o lavorare in Canada l'incontro che si terrà martedì 19 dicembre alle 18 nei locali dell'informagiovani in Levà degli Angeli 7. Ighor Reghellin, esperto di “The World Needs More Canada” - ente che offre servizi di consulenza per la mobilità internazionale, in particolare riguardanti lo studio e il lavoro in Canada - fornirà tutte le informazioni utili per la scelta delle mete e delle opportunità offerte dal sistema canadese, le indicazioni per l’espletamento delle pratiche burocratiche e per la richiesta dei visti, in particolare del Working Holiday Visa, il visto che da' la possibilità ai giovani italiani dai 18 ai 35 anni di lavorare in Canada per 6 mesi. Il relatore, che da molti anni vive e lavora tra l'Italia e il Canada, porterà la propria esperienza e le proprie conoscenze maturate sul campo per rispondere ai quesiti su questo affascinante paese nordamericano. La partecipazione all’evento è gratuita, ma a numero chiuso. È necessario iscriversi inviando un'email a info@informagiovani.vi.it oppure chiamando lo 0444 222045, indicando “nome” “cognome” “recapito telefonico” e “area d’interesse”.
  • Osservatorio casa, forte incremento dei contratti agevolati, sempre tanti gli sfratti
    Oggi a Palazzo Trissino è stata presentata l’attività di analisi che l’Osservatorio casa ha realizzato sui fenomeni abitativi per il triennio 2014 – 2016.Erano presenti, insieme all’assessore alla comunità e alle famiglie Isabella Sala, la coordinatrice dell'Osservatorio casa Barbara Scalco e la coordinatrice della Commissione di congruità Cinzia Cariolato che, in rappresentanza rispettivamente delle associazioni dei proprietari e degli inquilini, hanno sottolineato l'impegno e il buon lavoro di squadra promosso su queste tematiche dal Comune. L’Osservatorio comunale per la casa, con sede negli uffici comunali dei Servizi abitativi e supporto logistico e operativo garantito dall’Agenzia comunale per la locazione, è costituito dalle associazioni dei proprietari e degli inquilini firmatarie dell’Accordo territoriale per la locazione agevolata del 2004. Suo scopo è analizzare i fenomeni abitativi del territorio e fornire elementi utili all’amministrazione e agli operatori del settore, con particolare riguardo alla locazione. “Si tratta – ha dichiarato l'assessore Isabella Sala - di un lavoro pluriennale prezioso, in particolare in vista del nuovo bando Erp che potrà essere pubblicato nel 2018, dopo che la giunta regionale avrà, entro febbraio, definito i parametri per le condizioni di accesso all’edilizia residenziale pubblica, le procedure per l’assegnazione e la gestione degli alloggi, nonché determinato i relativi canoni. Attendiamo infatti i criteri applicativi augurandoci che ci sia margine per agire sulle specifiche necessità locali”. Il bando, infatti, sarà redatto sulla base della nuova legge regionale del 3 novembre 2017 le cui principali novità riguardano la durata contratto quinquennale con rinnovo in costanza delle condizioni di assegnazione; la mobilita' obbligatoria per una gestione più razionale del parco alloggi; le assegnazioni effettuate dagli enti proprietari (Comune e ATER per quanto riguarda Vicenza ) attingendo dalla graduatoria comunale. Per quanto riguarda gli anni 2014, 2015 e 2016, l'Osservatorio casa ha raccolto dati analitici ed elaborati grafici sui fenomeni demografici, i flussi migratori e le dinamiche della famiglia, sui fenomeni abitativi relativi alla domanda e all’offerta di alloggi di edilizia residenziale pubblica e di contributi per gli affitti, sugli sfratti, sul patrimonio di edilizia residenziale pubblica e sui contratti a locazione agevolata. “Il Comune di Vicenza del resto – ha detto l'assessore Sala – non ha affrontato il problema della casa solo attraverso lo strumento dell'edilizia residenziale pubblica, ma anche tramite altre modalità via via tarate sull'evoluzione delle necessità dei cittadini, dal contributo affitti al sostegno alla morosità incolpevole, dagli appartamenti messi a disposizione per il disagio abitativo all'affitto sociale, fino alla promozione e agevolazione del contratto di locazione agevolato e del recentissimo contratto studenti che stanno registrando il favore sempre crescente di inquilini e proprietari”. Edilizia residenziale pubblicaIl patrimonio erp risulta attualmente costituito da 2710 alloggi (1510, pari al 54%, di proprietà comunale gestiti da AIM Amcps e 1200, pari al 46%, di proprietà ATER che ne cura anche la gestione).L’analisi della domanda abitativa di alloggio residenziale pubblico (erp) rileva che nell'ultimo bando effettuato nel 2015 sono state presentate 802 domande, mentre nel 2014 le domande sono state 927, in diminuzione rispetto al 2012 quando erano state 1051, rispettivamente del 34% e del 12% (nel 2013 non e' stato espletato il bando ERP). Per quanto riguarda l’offerta di alloggio erp, le assegnazioni del 2016 sono state 83, in aumento rispetto al 2015 (44) e al 2014 (70); gli assegnatari 2016 per cittadinanza risultano prevalentemente italiani (56) rispetto agli stranieri (27); la percentuale di assegnazione ai cittadini stranieri (33%) risulta in calo rispetto al 2015 e 2014, indice di un progressivo abbandono dell'Italia da parte di molte famiglie extracomunitarie.Le assegnazioni di alloggi ERP (44) del 2017 risultano in calo rispetto allo scorso anno. Contributi affittoPer quanto riguarda la richiesta di contributo per le spese dell’affitto, l'ultimo bando, effettuato nel 2015, registra un consistente aumento di domande (538 le domande ammesse) rispetto al 2014 (241 le ammesse), dovuto all'introduzione di criteri regionali meno restrittivi.Per quanto attiene i contributi affitto relativi al bando 2015 (il fondo ammontava a 233.737,80 euro, comprensivi di 59.000 euro stanziati dal Comune), l'erogazione media è stata pari a 436,46 euro, in netto calo rispetto al bando relativo all'anno 2014 (quando il fondo ammontava a 236.167,33 euro di cui 70.000 stanziati dal Comune) che aveva consentito di erogare un contributo medio di 979,95 euro. Rilevazione sfrattiLa rilevazione degli sfratti conferma la difficile situazione abitativa, seppure il numero di provvedimenti rilevati di sfratto emessi nel territorio comunale nel triennio 2013 - 2015 (non sono ancora disponibili i dati 2016) registri una lieve diminuzione. Nel 2015 si segnala una diminuzione dell'11% del numero di sfratti (250) rispetto al 2014 (282). Per quanto riguarda i motivi dello sfratto, risultano maggiori quelli per morosità (240, pari al 96% del totale), mentre in relazione alla cittadinanza prevalgono gli stranieri (143, pari al 57%) rispetto agli italiani (107, pari al 43%). Locazione agevolataIn riferimento alla locazione, l'analisi dell'Osservatorio casa conferma l'interesse del mercato per i contratti di locazione agevolata che sono in costante aumento fin dal 2012. In particolare, si evidenzia il notevole incremento della tipologia nel 2016 (+ 86% ) con 2050 contratti depositati di tale tipologia contrattuale rispetto ai 1101 del 2015 (incremento dell'86%). Altri interventiL'Osservatorio casa ha quindi preso in esame il disagio abitativo, la morosità incolpevole e l'affitto sociale. Per quanto riguarda il disagio abitativo, il Comune vi fa attualmente fronte con 52 alloggi, tra proprietà comunale (27) e affitti da privati (25). In relazione alla morosità incolpevole, il contributo massimo assegnabile è passato da 8 mila euro nel 2016, a 12 mila euro nel 2017. Lo scorso anno sono assegnati contributi a 26 casi, è stata promossa la stipula di 23 nuovi contratti agevolati, il differimento dell'esecuzione dello sfratto per 16 casi e avvii di nuove locazioni in 9 casi. Infine, per quanto riguarda l'affitto sociale, ovvero il contributo riservato a persone che per disoccupazione legata alla crisi non sono più in grado di sostenere l'affitto, il contributo fino a un massimo di 250 euro mensili per 6 mesi , rinnovabili di 6, è stato già assegnato a 10 casi. Alle pagine che il sito del Comune di Vicenza dedica a queste tematiche disponibili al linkhttp://www.comune.vicenza.it/uffici/dipecofin/patrimonio/serviziabitativi/osservatoriocasa/è possibile scaricare tutta la documentazione relativa al triennio 2014-2016 e agli anni precedenti.
  • Mostra su Paolo Rossi, sabato 16 dicembre alle 17 inaugurazione a Palazzo Cordellina
    Conto alla rovescia per l'inaugurazione dell'attesa mostra “Paolo Rossi - Great Italian Emotions e l'Italia dell'82”, settima tappa del tour mondiale che sta facendo rivivere a decine di migliaia di visitatori il magico momento dei Mondiali del 1982. L'appuntamento è per le 17 di sabato 16 dicembre, quando a Palazzo Cordellina, in contra' Riale 12, il sindaco di Vicenza Achille Variati e Paolo Rossi, uno dei calciatori più titolati e amati della storia di tutti i tempi, taglieranno il nastro dell'esposizione che rimarrà aperta fino all'8 gennaio ad ingresso libero. Alle 16,30 è previsto un prologo davanti alla Loggia del Capitaniato, in piazza dei Signori, con interventi del sindaco Achille Variati, accompagnato dal vicesindaco Jacopo Bulgarini d'Elci e dall'assessore alla formazione Umberto Nicolai – che hanno promosso l'esposizione -, dello stesso Paolo Rossi e del responsabile del tour Luca Pelizzon. Saranno presenti anche le squadre giovanili di calcio della città. Vicenza, città rimasta in modo indelebile nel cuore del grande campione, è stata dunque inevitabilmente scelta dall'organizzazione dell'evento tra le 18 tappe mondiali che la mostra “Paolo Rossi Great Italian Emotions” sta via via toccando per far rivivere il magico momento dei Mondiali del 1982. I visitatori avranno modo di ammirare una straordinaria raccolta di cimeli unici, dal Pallone d'Oro alla Scarpa d'Oro, video installazioni, fotografie, articoli, filmati, oggetti, maglie e ricordi di grandi personaggi che insieme a Paolo Rossi furono protagonisti di quel momento irripetibile, da Bearzot a Pertini, da Cabrini a Tardelli, da Spadolini a Rumenigge. E' attesa anche la Coppa del Mondo, messa a disposizione dalla Federazione Italiana Gioco Calcio, oltre che la visita di numerosi ospiti del mondo dello sport. Il tour, realizzato dalla Fondazione Paolo Rossi e dalla galleria Bianciardi EvorArt in collaborazione con la Gazzetta dello Sport, ha già toccato con straordinario seguito città come Prato, Sirmione, Senigallia, Cesenatico, Montevarchi, si fermerà anche a Roma, Firenze, Bruxelles, Torino, New York e si concluderà nel 2020 con la creazione di un museo permanente, dove confluiranno anche i ricordi, i cimeli e le lettere raccolte in ogni singola tappa. Anche nella mostra di Vicenza sarà allestito un apposito spazio dove i visitatori potranno lasciare un messaggio a Paolo Rossi, ricordando il luogo e le persone con cui erano nel luglio del 1982, quando l’Italia batteva in modo straordinario prima il Brasile (partita entrata nella storia del calcio mondiale con la tripletta di Paolo Rossi), poi l’Argentina e la Polonia ed infine la Germania nella storica finale giocata alla presenza del capo dello Stato Sandro Pertini, di 99.000 spettatori allo stadio Bernabeu e di ben 36 milioni di italiani incollati alla televisione. L'esposizione, realizzata grazie al contributo di AIM e di Unicomm negli spazi di Palazzo Cordellina messo a disposizione dalla Biblioteca Bertoliana, resterà aperta fino all'8 gennaio ad ingresso libero, tutti i giorni dalle 10 alle 18 (chiusa il 25 dicembre e l'1 gennaio). Per informazioni: http://www.comune.vicenza.it/vicenza/eventi/evento.php/187974
  • “La venuta del Salvatore nei messaggi angelici dell’Antico e Nuovo Testamento
    Italia Nostra invita a partecipare alla tradizionale lezione sull’inconografia natalizia sabato 16 dicembre alle 16 Palazzo Chiericati. L’incontro, ad ingresso libero, dal titolo “La venuta del Salvatore nei messaggi angelici dell’Antico e Nuovo Testamento” avrà come relatrice Giovanna Dalla Pozza Peruffo. Con l’occasione Italia Nostra porge gli auguri alla città. Informazioni: 0444222811, museocivico@comune.vicenza.it
  • Stadio, sabato 16 dicembre divieto di vendere bottiglie di vetro e lattine da asporto
    In occasione della partita di calcio Vicenza – Ravenna, in programma sabato 2 dicembre alle 14.30, su richiesta della questura, competente per l'ordine pubblico, il Comune di Vicenza ha disposto un'ordinanza di divieto di somministrazione e vendita di bevande da asporto in contenitori di vetro e lattine nella zona dello stadio, a partire dalle 12 fino al termine dell'evento sportivo. Il divieto riguarda tutti gli esercizi pubblici, i venditori ambulanti e le attività commerciali e artigianali presenti nell'area delimitata da viale Trissino, via Bassano, viale dello Stadio, viale Margherita e via Arzignano. La sanzione prevista per chi non rispetta il divieto può raggiungere i 500 euro.
  • Il Giornale di Vicenza

  • Un Lungobrenta Hemingway progettato dagli studenti
    Gli studenti delle scuole superiori ed il  Comune al lavoro insieme  «Approfittiamo dei lavori sul Ponte per cambiare volto alla zona»
  • Cedimento della fognatura E la strada frana due volte
    Chiuso con l'asfalto ma si è ricreato il giorno dopo  Il Comune: «Problema imputabile allo spostamento di tubature sottostanti. Interverrà Acque Vicentine»
  • Tributo ai Pink Floyd con Big One a Marostica
  • Pastorelli e il Vicenza: "Presto sarò presidente"
  • Menu trilingue a Vicenza Ma l’obbligo è sconosciuto
    LA NORMATIVA. Nel regolamento dei plateatici è previsto che i prodotti dei locali pubblici siano presentati in almeno tre lingue, ma nessuno lo sa. La disposizione risale al 2005. Molti bar e ristoranti del centro hanno solo la versione in inglese «Nessuno ci ha mai avvisati»
  • Vicenza, lo scafista killer ha fatto perdere le tracce
    Per la questura persone come il nigeriano «vanno allontanate dalla città»: ordinato il rintraccio   Ma dopo l'ultimo controllo  l'africano non si trova
  • Tir trancia i cavi elettrici Linea ferroviaria sospesa
  • Colpaccio Vicenza Pazienza ha firmato
  • Real Vicenza, corsa finita Rinuncia alla Lega Pro
  • Comune di Valdagno re delle destinazioni 5X1000
  • Panda contro camion Grave un 19enne
  • Parità di genere, è polemica Fedeli contestata a Vicenza
  • Troppe nutrie sugli argini Il sindaco: «Potete sparare»
  • Schianto mortale il guidatore aveva bevuto
    Inchiesta per omicidio colposo a carico dell'automobilista  Il pm ha disposto l'autopsia  sul corpo dellla vittima di 37 anni
  • «Le figlie fecero uccidere la madre»
    Alessandra Cusin condannata all'ergastolo è in attesa della Cassazione. Un preside leoniceno  all'epoca fu arrestato e prosciolto